Il paesaggio di Dorgali è caratterizzato da elementi calcarei-dolomitici e morfologie carsiche diffuse in tutta l’area, con un territorio impervio e accidentato. Il sistema insediativo urbano si sviluppa ai margini del Supramonte, tra il centro urbano di Dorgali e la frazione costiera di Cala Gonone. Il sistema insediativo agro-pastorale si sviluppa tra la rete di sentieri e i cuiles montani e la vallata di Oddoene. Il territorio è attraversato da tre fiumi: Rio Flumineddu (sulla valle Oddoene), Rio Isalle (sulla valle Isalle) e il Fiume Cedrino che forma il lago artificiale di Iriai. Il patrimonio naturalistico è rappresentato da una fitta presenza di habitat a interesse ecologico e tutelate dalla normativa europea, tra cui i SICp Supramonte di Su Suercone (ITB022212), Palude di Osalla (ITB020013) e Golfo di Orosei (ITB020014). Il territorio presenta numerose specie floristiche endemiche e di fauna tipica del Supramonte (mufloni, aquile reali, astori, etc.); anche le numerose grotte e gli anfratti costieri ospitano specie floristiche e faunistiche peculiari. Il territorio è interessato soprattutto da attrattive archeologiche e ambientali, quali la dolina di Tiscali, gli insediamenti di Serra Orrios e S’ena e Thomes, le grotte del Bue Marino e di Ispinigoli. Non mancano anche le strutture museali e gli eventi culturali che, assieme alle precedenti attrattive, che garantiscono l’afflusso di migliaia di visitatori durante l’anno, con predominanza nei mesi primaverili ed estivi. Le principali problematiche riscontrate nel corso degli ultimi anni riguardano l’inadeguatezza delle ricadute occupazionali e la carente gestione del flusso turistico nella borgata marina, durante il periodo estivo, da una parte, e l’abbandono dell’economia agro-pastorale, dall’altra.

Riferimenti: Progetto di Sviluppo Territoriale PT CRP 39 (Comunità Montana Nuorese Gennargentu Supramonte Barbagia); VAS dell’Aggiornamento del Piano di Gestione del SIC Su Suercone 2014; Piano Urbanistico Comunale 2020.